Prevenzione e Cura Omeopatica delle Patologie Invernali

Prevenzione e Cura Omeopatica delle Patologie Invernali

L’influenza di stagione si può alleviare ricorrendo a prodotti della medicina tradizionale, detta anche allopatica, come antipiretici e antinfiammatori oppure con l’omeopatia.

 

L’omeopatia ha dei validi rimedi relativi alla fase di prevenzione dell’influenza; questi preparati agiscono sulle difese immunitarie rafforzandole e rendendole più pronte a respingere i virus. L’omeopatia esamina il tipo di sintomi che presenta il paziente e in base a questi stabilisce un’adeguata terapia.

In prevenzione omeopatica con una dose a settimana consiglierei l’Anas Coccinum perché oltre a contenere LISATO ORGANO CUORE ANAS BARBARIAE 200 DH, ha un’azione di sostegno nelle forme influenzali da Ortomixovirus di tipo B e C, che presentano complicanze del sistema cardiocircolatorio e respiratorio in organismi convalescenti o senescenti.

SPLEN SUIS 8/12/30/200 DH: Organotropico attivatore delle risposte cellulo-mediate e umorali agli antigeni, importante funzione nella rimozione del circolo ematico dei microrganismi e degli antigeni corpuscolati.

VINCETOXICUM OFFICINALE 8 DH: Stimolazione delle difese dell’organismo con azione vascolare e simpatica, per esempio nelle malattie febbrili virali quali influenza, mononucleosi infetta (febbre ghiandolare), cytomegalovirus, ecc.

ECHINACEA ANGUSTIFOLIA 6/10/18 DH: Aumento delle difese mesenchimali; infiammazioni di ogni tipo e localizzazione; processi settici.

EUPATORIUM PERFOLIATUM 8 DH: Influenza e infezioni influenzali accompagnate da dolore ai polmoni.

UNCARIA TOMENTOSA (corteccia) 4/8/12 DH: Attiva l’azione antivirale su RNA-virus (VSV) della stomatite vescicolare e RHINOVIRUS tipo 1b, molto efficace anche la sua attività antinfiammatoria e antidolorifica.

SOMMINISTRAZIONE

PREVENZIONE: 1 monodose ogni 7 giorni da ottobre a marzo.

AI PRIMI SINTOMI:1 monodose ogni 4 ore per 2 giorni.

FASE CONCLAMATA: 1 monodose ogni 3 ore fino alla remissione dei sintomi

(proseguire questa terapia per 2 giorni).

Per chi volesse proteggere anche l’apparato gastro intestinale consiglio HOMEOS 42 dosi, perché contenendo anche SIERO DI YERSIN 9 CH, va a combattere le enterocoliti acute, enterite acuta nei bambini piccoli e influenza, con interessamento gastrointestinale. Altri componenti vanno ad agire sull’apparato respiratorio e il sistema immunitario Aviaire 9 CH; Influenzinum 9 CH; Klebsiella pneumoniae 9 CH; Serum de Yersin 9 CH; Staphylococcinum 9 CH; Streptococcinum 9 CH; Eccipienti: Saccarosio, Lattosio q.b. a 1 dose di globuli da 1 g circa

È necessario sottolineare che qualora i sintomi non regredissero o se dovessero peggiorare, è sintomo di un’infezione sostenuta anche da batteri, bisogna rivolgersi al proprio medico di famiglia, che provvederà ad una cura più idonea allopatica.

Tra i prodotti specifici per combattere l’influenza, quando si presenta con febbre alta, si può assumere la belladonna; la belladonna agisce anche quando si presenta cefalea, mal di gola e tonsille infiammate. Questo principio si può associare con l’aconitum per debellare il mal di testa e la febbre.

Anche l’Eupatorium perfoliatum è consigliato per le influenze di stagione che si presentano con febbre alta e brividi. Se il malessere è accompagnato anche da problemi di tipo gastrointestinale, si consiglia l’arsenicum album, suggerito anche nei casi di nausea e diarrea. L’arsenicum album, può essere anche sostituito con la nux vomica.

Il ferrum phosphoricum va bene anche per pazienti che presentano astenia, dolori muscolari e mal di gola.

cura omeopatica

Durante il periodo di malattia, è consigliato il riposo e un’alimentazione sana ricca di frutta e verdura abbinata a carni bianche, limitare od eliminare i latticini che producono molto muco ( a livello omeopatico il complesso Q dei Sali di  Schussler aiuta a sciogliere il muco e liberare le vie respiratorie).